Questo sito web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la normativa vigente

 

FAQ - Generali

Print

Poesia: Noi FOURisti

Noi FOURisti
Poesia di Stefano Pozzi (Steve il Polismano)
 
Siamo un gruppo di strani,
con un chiodo in comune
che per tutti è un problema;
divoriamo l'asfalto
una volta o due l'anno,
e raggiunto il traguardo
in quel luogo distante,
incrociamo le vite
in un gioco d'azzardo.
Lo facciamo da tempo,
come fosse importante,
per scambiarci opinioni
e sentirci d'accordo
sulle nostre ossessioni.
Stesse facce ogni volta,
stesse cose da dire;
ci ascoltiamo a vicenda
anche senza capire.
Basta un tavolo al sole
e una boccia di birra,
per sentirci leggeri,
partorire parole.
E nemmeno la pioggia
può fermarci la voglia;
rimaniamo a guardare
quelle nostre vecchiette;
sono in mostra, composte,
tutte in fila perfette.
Ma la siesta finisce
quando il gruppo si stacca;
macinando le strade
che han le curve peggiori,
si fa visita a luoghi
ogni volta più fuori;
paesaggi sperduti,
da tenere a memoria
fino a quando non muori.
Poi, in raccolta festosa,
tra le note del rock
già pensiamo al rientro,
quando infine più stanchi,
dopo il rito notturno
del falò consueto,
tutti pronti a partire
ci si scambia un saluto.
Solo dopo, da casa,
scaricando le foto,
per l’ennesima volta
dai commenti sul blog,
scopriremo una cosa:
che del nostro problema
non ne han colpa le moto!
 
 
 
Courtesy of Steve il Polismano & cdg